Argomenti correlati

Il Touchscreen Resistivo

Il Funzionamento: la coordinata X

Ora vediamo cosa succede dentro. Al di sotto dello strato BG, c’è ovviamente l’hardware del nostro dispositivo. Il funzionamento di base è molto semplice: una volta avvenuta la pressione in un punto specifico, essa deve essere "captata” dallo schermo e convertita in dato digitale che viene elaborato dal processore. L’utente deve vedere naturalmente gli effetti proprio nel punto della pressione. In altri termini, il dispositivo deve capire in che punto è avvenuta la pressione e l’unico modo che ha per farlo è quello di stabilire delle semplicissime "coordinate”, un po’ come succede al gioco della battaglia navale per intenderci!

Dunque, strato PET e strato BG sono collegati tramite 4 sensori detti Bus (Bus Bar) al processore ad ognuno dei quali corrisponde un Pin rispettivamente (Pin1, e Pin3 per il PET; Pin2 e Pin4 per il BG). Un Bus e un Pin in genere hanno solo la funzione di "consegnare impulsi elettrici” al processore il quale poi li trasforma in dati digitali. Quando avviene la pressione, si susseguono sempre due fasi: una  in cui si determina la coordinata X e l’altra in cui viene determinata la coordinata Y.

La prima fase, in cui viene calcolata la coordinata X, riguarda il Bottom Glass che è collegato ai primi due Bus (Bus2 e Bus4) legati rispettivamente ai Pin2 e Pin4. Tra i due sensori si stabilisce un tensione elettrica a basso voltaggio di +5V-GND. GND sta per Ground [indica 0 Volt] e indica semplicemente che c’è un passaggio di corrente), i resistori determinano l’esistenza di questa tensione. Solo per convenzione, in questa fase il Bus1 resta inattivo mentre il Bus3 (in grigio) si comporta da Sensing Bus, ovvero da Bus sensore: stabilisce dove è avvenuta la pressione rispetto al lato orizzontale del dispositivo. Tale Bus invia tale dato al Pin3che lo comunica al processore che elabora la coordinata X. Il processore memorizza il dato in un registro di memoria adibito alla coordinata X.