La scheda grafica

Gli standard video


Nel corso degli anni si sono susseguiti una serie di standard video che vengono riportati nella seguente lista:

MDA (Hercules) L'MDA (Monochrome Display Adapter) fu sviluppato nel 1981 ed Ŕ il pi¨ vecchio standard conosciuto. Fu sviluppato per i PC IBM e supportava solamente dei testi in modalitÓ monocromatica. Lo schermo era diviso in 80 colonne e 25 righe e non venivano gestiti i pixel ne tantomeno la grafica.

CGA Lo standar CGA rappresentava un notevole sviluppo rispetto all'MDA. Gestiva lo schermo a colori e gestiva lo schermo con i pixel, potendo quindi lavorare con la grafica. Si potevano gestire 16 colori (4 alla volta!) con una risoluzione di 320 x 200 pixels oppure nella modalitÓ avanzata 2 soli colori ma con una risoluzione ampliata di 6400 x 200.

EGA L' Enhanced Graphics Adapter arriv˛ qualche anno pi¨ tardi, nel 1984, e apport˛ dei notevoli miglioramenti rispetto alle CGA. Si potevano usare 64 colori (di cui 16 contemporaneamente), si avevano a disposizione due differenti risoluzioni (monocromatica e alta risoluzione) e soprattutto si potevano usare gli stessi monitor delle precedenti schede CGA.

PGA Nel 1984, l'IBM lanci˛ sul mercato lo standard PGA (Professional Graphics Array), che per˛ era dedicato ad applicazioni scentifiche o comunque di alto livello. Costruito su un processore 8088, questo sistema potva gestire animazioni in 3D e 256 colori contemporaneamente ad una risoluzione di 640x480 pixels. Ovviamente il prezzo di oltre 5000 dollari la tenne lontano dal mercato degli home e personal computers.

VGA Nel 1987 la IBM lanci˛ la VGA (Video Graphics Array) insieme ai suoi nuovi PC PS/2. Inizialmente i chip VGA vennero costruiti sulle motherboard PS/2 ma visto il successo e la crescente domanda, la IBM pens˛ bene di creare delle schede grafiche dedicate in cui alloggiava i circuiti integrati VGA. Questo standard poteva fornire una risoluzione di 640x480 a 16 colori o di 320X400 a 256 colori ed inoltre poteva gestire una speciale simulazione che rendeva il monito monocromatico o meglio a toni di colore. Ovviamente per usare la VGA c'era bisogno di un monito di tipo VGA. Ancora oggi, lo standard VGA viene usato ed Ŕ il minimo richiesto per un moderno PC.

SVGA Lo standard SVGA (Super Video Graphic Array) fu costruito praticamente su quello VGA ma in assenza di uno standard, ogni produttore di scheda us˛ una risoluzione ed un numero di colori differente dall'altro. Si arrivi˛ quindi ad una situazione di totale caos che fu risolta dallo standard VESA (Video Electronics Standards Association) che scrisse delle specifiche univerali per il SVGA. Lo standard SVGA VESA prevede fino a 16 milioni di colori ed una risoluzione massima di 1280x1024 pixels.

UXGA Rappresenta uno dei nuovi standar proposti dal mercato e non Ŕ altro che un evoluzione in termini di presstazioni della SVGA. Il numero dei colori supera i 16.8 milioni e la risoluzione arriva fino a 1600x1200 pixels.